Vendite al Dettaglio: Meglio Online o Brick and Mortar?

Le vendite online stanno crescendo di circa il 10% in più dei “brick and mortar” e per questo i migliori brand stanno rinforzando le loro attività di e-commerce. Recentemente, però, sembra che i rivenditori online siano in movimento nella direzione esattamente opposta. Che cosa sta succedendo? Stanno tornando ad investire nei negozi offline?

fonte: beinformatico.it

Oggi i consumatori vivono realtà multi-dimensionali, multi-piattaforma e i loro comportamenti di acquisto riflettono perfettamente questa dinamica complessa.

Un consumatore può acquistare on-line con pochi clic del mouse (o tocchi sullo schermo). Questo, probabilmente, accade quando non ha domande sul prodotto, o ha già reperito tutte le informazioni nel supporto clienti on-line. Nel frattempo, un altro consumatore può avere bisogno di visitare un negozio fisico.Può avere la necessità di vedere e toccare il prodotto che sta considerando, prima di prendere una decisione definitiva. Oppure, potrebbe aver voglia di parlare con un addetto alle vendite specializzato. O, ancora, ha bisogno del suo acquisto in quel preciso momento.

I rivenditori possono diventare altrettanto multidimensionali?  E ‘possibile per loro essere tutto ciò che le persone cercano?

La strategia vincente sarebbe quella di ottimizzare il mix online / offline in modo da poter presentare tutte le possibili combinazioni e opzioni desiderate dai vostri clienti.

Ma come si può sapere ciò che i clienti vogliono?

fonte: watblog.com

Sfrutta i tuoi dati. Gli accorgimenti necessari per ottimizzare il mix online / offline sono nei dati in vostro possesso: nel vostro sito, nei vostri negozi, sui vostri profili nei social network. Una volta capiti meglio i vostri clienti sarete in grado di stendere un piano perfetto e delle strategie vincenti al loro servizio.

I negozi “brick and mortar” devono fare di più che offrire semplici azioni di price matching. Necessitano di cambiare l’esperienza in-store. Hanno bisogno di utilizzare i dati in possesso per azioni di marketing mirate e per aumentare l’esperienza dei dipendenti che sapranno così trattare i clienti come vogliono essere trattati: come individui con comportamenti di acquisto e preferenze, ognuna diversa dalle altre. Rivenditori “brick and mortar” hanno anche bisogno di aggiornare le loro pratiche di gestione della domanda, in modo che possano ridurre il fenomeno dell’ out-of-stock e soddisfarla pienamente presso il punto di acquisto stesso.

D’altra parte, i rivenditori online devono riconoscere e apprezzare il valore unico (ed enorme) di esperienze di qualità in-store. Il face-to-face ha un valore inestimabile, se lo si fa bene. I rivenditori online per vincere la concorrenza, devono ampliare il loro pacchetto di offerte 1:1 e la creazione di una vera e propria esperienza multi canale per il cliente.

fonte: austin-williams.com

Per i rivenditori, decidere come allocare le spese di marketing, è un argomento complicato. Quanto spendere online? e offline? Ecco il nostro consiglio. Sfrutta tutte le informazioni in tuo possesso in modo da conoscere i tuoi clienti. Segui i tuoi progressi. Analizza e monitora sempre i risultati. Un marketing di successo è un marketing ben pianificato e, ora più che mai, una buona pianificazione richiede l’ottimizzazione di un mix di tattiche online e offline.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...