Gestire Un Profilo Twitter

Ecco Twitter, il social media per seguire i tuoi amici, persone famose, ma anche aziende e altro.

Come funziona? Twitter è di base molto semplice, una volta iscritti e inserito le informazioni varie, risulta molto intuitivo.
In alto a destra, la classica barra per la ricerca più l’icona per scrivere un nuovo “Tweet”. Sotto la barra di ricerca parte il filone dei Tweet di chi segui o Following (chi segui). Nella parte sinistra invece, si può trovare, un piccolo specchietto informativo riguardo il tuo account (Numero Tweet, Following, Follower, poi, un utile riquadro con i suggerimenti per chi seguire ed infine le “tendenze” ovvero le parole più inserite con un hashtag, tradotto, parole che vengono precedute dal famoso #cancelletto.

Ma che funzione ha Twitter? Perché utilizzarlo?

Molto bene, Twitter, a differenza di Facebook per esempio, ti mette in contatto vero e proprio con la persona che cerchi, mi spiego meglio, se si cercasse su Facebook per esempio, Will Smith, attore famosissimo americano, verrebbero visualizzati un sacco di risultati, la maggior parte dei “fake” e magari, ma magari, uno solo può essere lui.

http://www.twittericon.com/
http://www.twittericon.com/

Nel caso di Twitter i famosi fake son molto meno presenti e la persona o cosa che cerco ha un’alta percentuale che sia lei e nessun altro.

Ho detto tutto ciò per un motivo, se voi, con la vostra azienda, iniziaste a seguire altre aziende su Twitter, la possibilità che vi seguano a loro volta e che visualizzino il vostro “mondo” è in assoluto la più realizzabile rispetto ad altri siti. Con questo quindi, avete una realtà più concreta di pubblicizzare il vostro prodotto e di farvi conoscere, quindi, è sicuramente un’opzione incoraggiante per coloro che vogliono aumentare la loro utenza lavorativa.

Per gestire in maniera ottimale un profilo Twitter dovete seguire! In assoluto seguire tutti quelli che sono come voi, o meglio, che lavorano nel vostro campo o possono essere vostri potenziali clienti lavorativi. Così facendo li potreste far conoscere il vostro mondo e avvicinarli a quello che fate. Per questo motivo, non dimenticate di avere un profilo ben organizzato e informato, dove indicate tutto di voi così da essere seri e informare al meglio il vostro follower.

Cosa aspettate quindi? Iniziate a twittare!

I Dati Insight Di Facebook

I Dati insight o statistiche sono i dati relativi all’andamento del tuo sito o pagina Facebook. Dopo averti spiegato Come gestire una pagina Facebook, passiamo a come analizzare i dati insight.

Prima cosa, per riuscire ad avere la possibilità di visionarli devi avere almeno 30 like, sotto tale numero i tuoi dati non saranno visibili.
Ora vediamo com’è una tabella dati.

Dati insight
Dati insight

Molto bene, in questa tabella,sono ben visibili due diverse righe colorate e puntate. Una blu (portata totale per settimana) e una verde (persone che ne parlano).
La prima, sono il numero di utenti che hanno visualizzato il contenuto della tua pagina negli ultimi 7 giorni, i puntini stanno ad indicare appunto, l’intervallo di sette giorni.
Quella verde invece, può essere vista come l’attività degli utenti sulla tua pagina, quindi, i like, le condivisioni, i tag della tua pagina in foto, registrazioni nel luogo. Insomma tutto quello che relaziona l’utente con la tua pagina, sempre su un intervallo di 7 giorni.
I puntini viola invece sono i contenuti che tu amministratore condividi, più il puntino è grande, più contenuti son stati condivisi in quella giornata.

Ora guardiamo la parte alta degli insight, la parte numerica.

Insight

Tra questi dati troviamo le famose “righe colorate”, citate in precedenza, sotto forma numerica con relativo andamento, positivo o negativo in percentuale. 
Troviamo anche:

  • “Mi piace totali” ossia quanti Like ha raggiunto la tua pagina, con relativo andamento percentuale.
  • “Amici dei fan” sono il numero di persone che erano amiche di coloro che hanno messo Like alla tua pagina con relativo andamento percentuale.
  • “Persone che ne parlano” come detto prima sono coloro che interagiscono attivamente con la tua pagina, con relativo andamento percentuale.
  • “Portata totale settimana” sono gli utenti che hanno visualizzato la tua pagina nell’arco di una settimana con relativo andamento in percentuale.

Sopra tutto questo si trovano altre funzioni importanti, cliccando i filtri quali “Fan” o “Portata” etc. si apriranno delle tabelle statistiche dei vostri fan, come età media, sesso etc. Questi dati sono utili per avere un ulteriore dettagli del vostro pubblico, aiuta a capire, a chi state comunicando.

Un altra funzione è “L’esporta dati” con quella funzione si potranno riportare tutti i dati insight su una pagina excel, insomma, un modo per mantenere la cronistoria sempre con te.

Queste citate sono le basi per leggere i dati insight di una pagina Facebook. Ma con queste poche conoscenze potete già far molto lavoro per capire come lavorare sulla vostra pagina Facebook.

Aprire Una Pagina Facebook

Dopo aver parlato di siti e blog, come farli crescere e come muoversi sul web, vogliamo focalizzare la vostra attenzione su “Come gestire una pagina Facebook”.

Come spiegato bene nell’articolo “Come far crescere il proprio sito”, una pagina Facebook risulta importante per la visibilità del tuo marchio, prodotto e sito. Come? Qui di seguito ti spiegheremo prima gli step base e poi i vantaggi di avere una pagina Facebook collegata al tuo lavoro:

http://www.anfus.org/
http://www.anfus.org/
  1. Clicca questo link, ti si aprirà la finestra dedicata per la creazione di una pagina Facebook.
  2. Ora scegli l’ambito, un prodotto? Un’impresa o luogo? O un’organizzazione?
  3. Una volta scelto l’ambito (Es. Marchio o Prodotto) ti verrà chiesto di specificare meglio la categoria e il nome.
  4. Perfetto, dopo aver accettato i termini e cliccato “Primi Passi” ti si aprirà una finestra dedicata dove dovrai inserire, come richiesto, tutte le tue informazioni.
  5. Una volta creata la pagina non ti resta nient’altro che invitare tutti i tuoi contatti a mettere i “Like”.

Molto bene, ora hai il tuo prodotto o marchio, con tutte le tue informazioni, su Facebook. Puoi condividere foto, video e post con tutti coloro che hanno messo “Like” alla tua pagina.

Ma a cosa serve?

Semplice, una volta che condividerai contenuti del tuo sito, sulla pagina Facebook, gli utenti che vedranno nel loro wall il link, saranno più invogliati a cliccarlo e a leggerlo creando così una grossa utenza. La condivisione di contenuti è fondamentale, quasi 1/5 delle visualizzazioni potrebbe proprio arrivare da un “click” sul link della vostra pagina.

Cosa aspettate quindi? Seguite questi semplici passi e avrete così un sicuro aumento della vostra utenza!

Come Far Crescere Il Proprio Sito

Di fondamentale importanza per far conoscere la tua azienda, il tuo prodotto, il tuo sito, è quello di pubblicizzarlo.

Ma come? bene, di possibilità ne esistono svariate su internet, ma prendere quella giusta è sempre difficile.

Iniziamo dalle possibilità “free”, ovvero, quelle che non richiedono investimenti di soldi.
Molto bene in questo caso abbiamo tre possibilità molto valide, la prima sono le directory, poi la notorietà fra blogger ed infine la pubblicazioni su diverse piattaforme (linkaggio no spamming).

La prima consiste nel segnalare il proprio sito o blog su siti di “stockaggio” di informazioni, o meglio, siti che raccolgono tutti i blog e siti presenti e registrati li dividono per categorie e rendono la ricerca per gli utenti più facilitata. Sicuramente vi sarà capitato guardando gli insight su blogger, siti di provenienza delle visualizzazioni molto particolari come per esempio Vampirestat. Ecco questo sito è una directory internazionale dove vengono racchiusi molti siti.
Per trovare altre directory clicca su questo link, verrai reindirizzato su una lista di directory molto fornita.

Immagine
http://www.secretkey.it/

La notorietà fra blogger si ha quando si commenta si condividono materiale di altri blog. Questo aiuta a farsi conoscere, a far conoscere il proprio “prodotto”. Per esempio, guardate i blog simili ai vostri, dello stesso argomento, magari più grossi, ecco, ora leggete un articolo che vi interessa e lasciate un commento con il nome del vostro sito o blog (Es. WebCommunicatorItalia) non è spamming! Se il vostro commento è coerente con il blog e ben formulato attirerà sicuramente l’attenzione di diversi blogger, e la vostra utenza aumenterà sicuramente.

Ultimo ma non meno importante è quello di ricoprire ogni piattaforma possibile, più saranno fitte le vostre connessioni con anche altre piattaforme come Facebook, Twitter, Linkedin etc. più alta sarà la possibilità si crearvi un’utenza.

google-adwords
http://www.gallito.eu/

Passiamo alle modalità “payment” ovvero quelle modalità che richiedono un esborso di denaro. Sicuramente, valida di nota, è GoogleAddwordsQuesto sistema risulta sicuramente valido e il costo è relativo, rimane sempre un vecchio detto “spendere per spandere”.

GoogleAddwords è di semplice utilizzo, intuitivo, e aiuta per il posizionamento della vostra attività sul web che “conta” ovvero Google.

Son stati quindi presentati tutti le possibilità per sponsorizzare il vostro sito o blog. Facili, rapidi ed efficaci, non vi resta che iniziare il vostro lavoro e posizionare il vostro sito in giro per la rete!

Come sempre, se avete bisogno di assistenza non esitate a contattarci, Web Communicator Italia è sempre pronto per dare una mano a voi utenti alle prime armi.

Il Design Di Un Sito o Blog

Bene, ora che hai visto gli articoli riguardanti la comunicazione sul web e aver approfondito il tema della serietà del tuo sito o blog, è giunto il momento di parlare di layout e design della tua pagina.

Va subito detto che se hai comprato un dominio da zero (no WordPress o Blogger), quindi, senza interfacce grafiche preimpostate, ti consigliamo di rivolgerti ad un web designer. Il lavoro di costruzione di un sito dalle fondamenta esce dalle capacità grafiche e informatiche di qualsiasi umano.

Con questo post vogliamo concentrare la vostra attenzione sul design di “default” e sulle diverse possibilità grafiche presenti in host quali Blogger e WordPress.

Innanzitutto che tipo di blog avete? Questa è una domanda  spesso riproposta in questo sito, infatti, come già spiegato, a seconda del vostro argomento il design sarà differente.

http://blogaholicdesigns.com/
http://blogaholicdesigns.com/

Moda, Fotografia, Design, Arte. Per tutti questi generi di blog consigliamo un layout molto colorato, con interfacce grafiche molto eccentriche, di impatto insomma. Se c’è la presenza di molte foto, sconsigliamo layout molto di scrittura, preferendo invece, nel caso di blogger, “Snapshot”.

Nel caso invece si avesse a che fare con blog aziendali o di interesse molto più “business” consigliamo vivamente di non sottovalutare il colore. Non siate tristi, business non è grigio o nero.

I colori risultano importantissimi nella comunicazione. Si pensi anche nel momento in cui un’azienda deve lanciare un nuovo prodotto con un nuovo packaging. Ecco, i colori che consigliamo vivamente sono:

  • Rosso, è un colore stimolante rappresenta vigore eccitazione e stimola la voglia di agire, utile nei blog di motori, di sport.
  • Blu, è il colore della meditazione, tranquillo trasmette quiete e porta all’infinito, nei blog di moda, dove richiede tempo di lettura e concentrazione per il lettore
  • Verde, è il colore della natura, rappresenta la vitalità e il riposo utili nei blog ambientalistici.
  • Nero e Bianco, uno è il caos, mentre l’altro rappresenta la purezza.

Dopo questa parte introduttiva non rimane che essere voi a stimolare la vostra vena creativa.

Passiamo ora ai widget. I widget sono presenti sulla sidebar, ovvero una colonna, tendenzialmente sui lati, che voi posizionerete nel vostro blog. Sono utili per riempire il blog, e per dare informazioni agli utenti. No posizionate widget inutili, non “affaticate” la pagina. Se avete un account Twitter o Facebook create un collegamento, in modo tale che il vostro visualizzatore possa accedere a tutte le vostre pagine.

http://travelstales.m.libero.it/
http://travelstales.m.libero.it/

Usate widget che possano incuriosire la vostra pagina, che creino utenza tramite altri blog e che possano rendere la navigazione del guest più piacevole

I caratteri invece devono rispecchiare come detto fin’ora i vostri contenuti, ricordate però, che Blogger ha diverse possibilità grafiche sia per titolo che per testi, mentre WordPress rimane un po più scarno.
Una possibilità però c’è, infatti, lo stesso WordPress, fornisce al prezzo di 30$ (24€ circa) un pacchetto con tutte le soluzioni possibili di scrittura.

Bene, ora che avete pure appreso come gestire graficamente il vostro blog, non vi resta altro che dar vita alla vostra creatività!

La Serietà In Un Sito o Blog

La serietà del vostro sito/blog/pagina Facebook è fondamentale per dare un tocco di professionalità al lavoro che svolgete. Non fraintendete però, il concetto di serietà con quello di noioso, non sono sinonimi, e la parola “noioso” va evitata!

Siate creativi nell’impaginare i vostri post, create prima una bozza, anche a mano, lavorateci su prendendo il tempo necessario per renderlo completo. Una volta che il lavoro vi soddisfa, pubblicatelo!
Sin da subito vi dico che, gli insight, ovvero le statistiche di visualizzazione del vostro sito/blog, non devono essere guardati per almeno un mese dall’inizio della vostra attività. Voi dovete condividere almeno un elemento al giorno, ma senza impazzire solo per avere più visualizzazioni. Se formulate più argomenti, segnateveli, create una bozza così vi portate avanti con il lavoro. Dovete essere costanti e saper raccogliere i frutti quando maturi, non affrettate conclusioni premature solo per gli insight! Un sacco di gente ci chiede perché le visualizzazioni dopo una settimana di lavoro rimangano basse. La risposta è semplice. Voi andate in palestra? I risultati dopo quanto arrivano? Dopo una settimana o dopo mesi di duro allenamento e impegno? Bene, la risposta è data.

http://www.deabyday.tv
http://www.deabyday.tv

Dovete porvi obiettivi quello si, dovete anticipare le mosse, sapere già oggi cosa fare per il giorno dopo, cosa pubblicare e dove. Non pensate che questa sia una perdita di tempo per la vostra attività, anzi, niente è più importante ora come ora, di saper comunicare on-line!
La serietà, la costanza e la completa dedizione al web darà alla vostra attività un risvolto certamente positivo. Ricevere commenti, dover dare delucidazioni sulla vostra pagina Facebook ad un cliente un po inesperto. Ecco, tutto questo verrà notato da altri potenziali consumatori e farà di voi delle icone di serietà e buon “customer service” sul web.

Cosa state aspettando? Contattaci e inizieremo insieme a sviluppare il tuo progetto!

Comunicare Sul Web

Con questo post vogliamo introdurvi meglio al concetto di: “Come comunicare sul web”.

Prima cosa, essenziale, è avvalersi di tutti i mezzi per iniziare un buon lavoro on-line. L’iscrizione ai social media più rilevanti, la creazione di una mail aziendale (anche se con dominio non proprio, es. gmail) e la creazione anche di un eventuale blog, rappresentano tutte delle valide possibilità per muovere i primi passi sul web.

Tutti questi strumenti risultano certamente ottimi da utilizzare perchè completamente gratuiti! Come poter rinunciare ad una buona pubblicità se a costo zero?

https://www.corephp.com
https://www.corephp.com

Entriamo nel dettaglio: Che vantaggi offre il lavorare on-line per la propria impresa o negozio?

Ecco i punti essenziali:

  • Visibilità maggiorata dovuta al vasto mondo del Web
  • Monitoring dei risultati tramite gli insight dei siti
  • possibilità di interagire con i propri clienti
  • possibilità di essere sempre aggiornati e nuovi ogni giorno

Cosa bisogna fare per rendere efficace il lavoro?

Ecco i nostri consigli:

  • Mettere a disposizione tutte le vostre informazioni
  • Essere sempre disponibili a chiarimenti
  • Su Facebook postare contenuti brevi ma incisivi
  • Su blog o siti postare contenuti che suscitino interesse
  • Condividere spesso la pagina sul profilo personale, ma, MAI SPAM! Lo spam alla fine vien per nuocere!
  • Affidarsi a degli esperti già inseriti nell’ambiente, vedi Web Communicator!

Una volta avviata questa routine, bisogna ricordarsi di TENERE AGGIORNATE IL PIU’ POSSIBILE LE PAGINE! non in maniera assidua, ma comunque, un buon utilizzo di questi media consente di aumentare la visibilità.

Tutto questo, se applicato in maniera corretta, può valere come buona base per far partire la propria attività sul web. La costanza e la voglia di condividere contenuti rappresentano le fondamenta per una strategia vincente.